3 dritte anti-stereotipi sui Social Media

3 dritte anti-stereotipi sui Social Media

Gli stereotipi sono il frutto di luoghi comuni. E per i Social Media?

La simpatica spiegazione sui Social Media di cui l'immagine a sinistra è un segno del nostro tempo, ovvero del tempo che ci manca.

Infatti il mondo del web, le innovazioni tecnologiche…persino le nostre stesse vite viaggiano costantemente a ritmi supersonici.

E' così…scommetto che a questo punto inizi ad essere già impaziente ;-)

Per questo ti dico che :

  • abbiamo poco tempo per considerazioni approfondite.
  • tendiamo ad emettere giudizi affrettati, talvolta superficiali.

Di conseguenza è facile il diffondersi di luoghi comuni errati, che generano stereotipi.

A partire da quelli sui Social Media, of course

Eccoti una rapida carrellata dei più 'gettonati' in Italia:

  • Facebook è il 'cazzeggio' con gli amici.
  • LinkedIn è un'agenzia di selezione del personale.
  • Google+ “non lo conosco…è complicato?”
  • Twitter è per VIP e giornalisti.
  • Pinterest è come lo smartphone bianco…è da donne!
  • YouTube è per esibizionisti.
  • FourSquare è per sfigati che cercano di farsi 'trovare' da qualcuno.

E sulle APP più famose:

  • Instagram è per chi è sempre connesso (tranne che con se stesso)
  • Vine è per mancati registi falliti/frustrati

A questo punto tiriamo il fiato.

Come evitare gli stereotipi ?

I miei consigli, soprattutto in tema di Social Media, sono:

  1. Leggi, ascolta, informati.
  2. Individua 'gli esperti' del settore.
  3. Chiedi loro pareri per sciogliere dubbi e/o avere conferme.

Quindi

Non fermarti MAI alle apparenze !

O'Bama Power

O’Bama Power

Altrimenti rischierai di fare cattivi incontri…

E per te quali sono gli stereotipi più frequenti sui Social Media?

Ad esempio che un Blogger (a caso) ti chieda di condividere o commentare il proprio post? 😉

Paolo Fabrizio – Social Media Scrum

About Paolo Fabrizio

Pioniere del servizio clienti. Negli anni '90 partecipo alla startup della prima compagnia assicurativa online. Dal 2013 aiuto le imprese ad integrare i canali digitali nel servizio clienti. Autore del libro 'La Rivoluzione del Social Customer Service' sono consulente, formatore e speaker a eventi in italia e all'estero.

Related Posts